4. Scrittura comica e associazione di concetti lontani

Riproduci video

Arrivato a questo punto, se hai completato almeno una volta il gioco proposti nel  precedente articolo “Supera il blocco dello scrittore comico in 7 domande, ti sarai accorto che maggiore é la distanza fra due concetti, più interessanti sono le associazioni che nascono dal loro incontro.

Non per nulla Sally Holloway nel suo libro “The Seriuos Guide to Joke Writing” usa il termine “collisione” anziché associazione. 

Vediamo come sfruttare questa distanza…

Come lavora il concetto di "distanza" nella scrittura comica

Prova a pensarci un attimo: che cosa c’è di più lontano del mondo femminile e di quello maschile? Ma è proprio dall’incontro e a volte dallo scontro di queste due mondi che nasce la vita!

Riesci a ricordare due personaggi più diversi di Mork e Mindy? Eppure dal loro incontro sono nate storie divertentissime.

Oppure Paul Hogan (alias Mr Crocodile Dundee) e Linda Kozlowski dall’amore dei quali nel 2003 è nato un bellissimo…divorzio!

Insomma, avrai intuito che quando si fanno incontrare o “collidere” due mondi molto lontani tra di loro, o addirittura opposti, si ottengono storie interessanti.

E’ giunto il momento di spiegarti come utilizzare le mappe mentali a questo scopo.

Mappe mentali e collisione di mondi lontani

Anche in questo caso partirò da due parole che non hanno niente a che fare una con l’altra e le userò per raccontarti come è nata la battuta che hai sentito all’inizio del video.

Le due parole in questione sono “rifiuti” ed “elezioni”. Ho prima scritto entrambe su uno stesso foglio A4 posto in orizzontale poi, applicando quanto abbiamo visto nei due paragrafi precedenti, ho creato attorno a ciascuna di esse associazioni di primo e secondo livello.

Anzichè provare a fare incontrare le associazioni di uno stesso livello (o di livelli diversi) create attorno ad una stessa parola, ho provato a fare “collidere” le associazioni appartenenti alle due diverse parole di partenza. 

Quando si sono scontrate “scheda” e “carta straccia” è nata la scintilla dalla quale è nata la battuta iniziale del video.

Ora è il tuo turno!

Ora è arrivato il momento, per te, del triplice divertimento:

Momento divertente numero 1: prendi due parole a caso

Momento divertente numero 2: crea una mappa mentale per ciascuna delle due parole (nel caso in cui ti trovassi in difficoltà puoi fare riferimento ai consigli che trovi nei paragrafi 2 e 3) 

Momento divertente numero 3: fai collidere le associazioni di qualsiasi livello di una mappa con quelle dell’altra.

Se ottieni qualcosa che ti piacerebbe condividere con il resto del mondo, lo spazio “commenti” qui sotto è a tua disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.